Home » Come scegliere un tagliaerba

Come scegliere un tagliaerba

COSA GUARDARE:

La potenza del tagliaerba:

Indica la capacità del motore di affrontare prati con erbe più secche e stoppose, che potrebbero bloccare un modello con meno cavalli (spesso indicati in Kw). Tipicamente non avete motivo di preoccuparvi della potenza del motore del vostro tagliaerba a meno che il vostro giardino sia particolarmente esteso. Fino ai 250 mq di prato sarà sufficiente una potenza di 4 cavalli. Ricordate inoltre che motori più potenti consumano più carburante, sono più rumorosi e spessomeno maneggevoli. Sconsigliamo vivamente di acquistare tagliaerbe elettrici, non tanto per la potenza, che a volte risulta essere adeguata, ma per il fastidioso filo che rallenta notevolmente le operazioni di taglio e per i cassoni raccogli erba che sono sempre di dimensioni molto ridotte e obbligano a frequenti pause per svuotarli.

Ampiezza di taglio e lama del tagliaerbe:

Indica il diametro della circonferenza generata dalle pale del tosaerba. In questo caso un’ampiezza maggiore significa un minor numero di passate e un minor tempo di utilizzo. Si tratta di un fattore importante se avete un prato di medie-grandi dimensioni, anche se allo stesso tempo una maggiore ampiezza di taglio significa un tagliaerba di maggior ingombro e difficoltà di trasporto. Quando valutate questa caratteristica, cercate di visionare direttamente il tagliaerbe, alzandolo e osservando la lama. Diffidate da tagliaerba a lama singola o piatta. La lama ideale è doppia e leggermente smussata.

Ruote:

Ricordate sempre di controllare la qualità di questo componente. Devono essere solide e con un perno di dimensioni generose. Devono poter essere regolate in altezza a diversi livelli, sia davanti che di dietro. Molti tagliaerba hanno la possibilità di fornirci un aiuto in merito alla spinta grazie a ruote collegate direttamente al motore del nostro tosaerba (sono chiamati semoventi). Attenzione, quando scegliete un modello con questa caratteristica ricordatevi che quando una delle ruote smette di funzionare per qualsiasi motivo, dovrete cambiare l’intero tagliaerba. Dunque scegliete un prodotto di qualità o piuttosto se siete in dubbio scegliete un prodotto non semovente ma con caratteristiche di qualità-prezzo migliori.

Mulching:

Il mulching rappresenta la capacità di sminuzzare l’erba e di ridistribuirla sul terreno al fine di creare concime naturale per il prato. Questa caratteristica è sicuramente un forte valore aggiunto per un tagliaerba anche se talvolta il costo può lievitare in presenza di questa caratteristica. Per piccoli spazi e quantità di erba questa opzione non rappresenta un grande vantaggio in quanto il vento o semplicemente il calpestio del prato possono annullare completamente l’effetto positivo del mulching su piccoli appezzamenti. Scegliete questa caratteristica se avete un prato più grande di 150 mq.

La marca:

La marca è per molti un importante sinonimo di qualità. Nel mondo dei tagliaerbe questo è in parte vero e in parte no. Sicuramente è vero per quanto riguarda i motori. I motori di marche conosciute sono sempre affidabili (in particolare Tecumseh e Honda), ma attenzione.. spesso tagliaerba di marca sconosciuta o assemblati in altri paesi montano motori di marca perfettamente identici a quelli che troviamo su tosaerba “famosi”. I tosaerba di piccole aziende sono infatti spesso costruiti attorno ad un motore di marca con componenti ancor più solidi dei loro concorrenti. Le grandi aziende, se da un lato offrono garanzie in termini di motore, spesso tendono ad utilizzare materiali scadenti come la plastica per la corazza o le altri componenti del tagliaerbe. Il nostro consiglio dunque è: motore di marca, ma tagliaerbe di metallo prodotto da una piccola azienda.

SCOPRI I NOSTRI TAGLIAERBA

Ultime Notizie